Membrana per tetto QUATTRO longlife extra

 

Descrizione del prodotto

  • Membrana intelaiatura e di precopertura a più strati, propagante, estrusa, composta da due strati di copolimero TPU e da uno strato di PES
  • Utilizzabile per costruzioni del tetto con e senza aerazione come membrana sottointelaiatura, membrana sottocopertura o membrana intelaiatura
  • Utilizzabile come sottotetto impermeabile (secondo i dati del produttore CREATON) su fondo resistente alla pressione (ad es. intelaiatura)
  • Strisce adesive supplementari sul lato posteriore di prefissaggio per una posa/saldatura più semplice
  • Rivestimento TPU innovativo: è possibile una migliore saldatura soprattutto con fondente espansivo per saldatura
  • Resistente all'impregnazione chimica, all'olio per sega a motore, all'imputridimento del legno e alla muffa
  • Da mettere in particolare risalto: Antigraffio e buona dilatazione del film di rivestimento

 

Istruzioni per il montaggio

  • Il CREATON QUATTRO longlife extra viene saldato in modo omogeneo con un phon ad aria calda oppure un fondente espansivo per saldatura CREATON QSM nell'area di sovrapposizione delle giunzioni longitudinali e trasversali per una larghezza di 4 cm.
  • Durante la lavorazione occorre prestare attenzione che i punti di saldatura siano asciutti, privi di polvere/ghiaccio e senza strati divisori.
  • Durante la giunzione a fondente espansivo, il fondente espansivo CREATON QSM viene applicato per mezzo di un flacone a pennello su una larghezza di almeno 4 cm.
  • Lasciare asciugare il QSM per circa 15 secondi, quindi pressare le due piste sovrapposte mediante un rullo pressore con pressione d'appoggio maggiorata.
  • La giunzione con il phon ad aria calda è effettuata ad una temperatura compresa tra 180 °C e 240 °C. Qui si procede con un rapido movimento di scorrimento del getto d'aria calda tra le zone di sovrapposizione del QUATTRO, quindi si effettua la compressione con il rullo pressore.
  • Durante la saldatura si deve prestare attenzione che non si verifichino tensioni o formazioni di pieghe della pista nella zona di sovrapposizione. Consigliamo vivamente di controllare ogni giunzione.
  • Il QUATTRO è saldabile da ambo i lati, per cui è possibile usare anche residui piccoli di materiale o ritagli per collegare dettagli, come ad es. angoli di camini o velux.
  • I danni meccanici devono essere giuntati a regola d'arte con rappezzature.
  • La striscia adesiva sul lato posteriore serve per agevolare il montaggio e non ha una funzione di protezione dalla pioggia.
  • A seconda della struttura del tetto occorre tenere conto del relativo valore sd dei singoli componenti.
Dachbahn QUATTRO longlife extra

Informazioni specifiche sul campo d'impiego e sulla posa:

 

  • La posa della pista sottotetto CREATON QUATTRO longlife extra può sostanzialmente essere considerata la realizzazione di un sottotetto a tenuta d'acqua. In questo tipo di posa occorre prestare attenzione che il piano di trasporto dell'acqua non è più costituito dalle tegole, ma dalla pista (membrana) sottotetto. La tegola ha "solo" uno scopo decorativo e di protezione dai raggi UV.
  • Ciò significa che l'esecuzione e la lavorazione della membrana deve essere molto precisa e a regola d'arte, perché può giungere molta acqua sulla pista sottotetto.
  • Soprattutto nel campo di inclinazione del tetto compreso tra 7° e 9° occorre prestare attenzione a rispettare i dati del produttore CREATON.
     

Ulteriori informazioni

  • A differenza delle altre membrane, la membrana QUATTRO longlife extra è una membrana speciale con la quale è possibile realizzare un sottotetto ermetico all'acqua.
  • La pista (membrana) viene posata su un'opportuna intelaiatura o su un altro fondo stabile alla pressione. I materiali isolanti morbidi, come ad es. la lana minerale, non sono idonei allo scopo.
  • Una caratteristica molto importante di un sottotetto a tenuta d'acqua è il fatto che tutte le giunzioni e le sovrapposizioni sulla superficie devono essere realizzate in modo ermetico all'acqua.
  • Per la membrana QUATTRO longlife extra ciò significa che, tanto le giunzioni trasversali quanto i collegamenti su componenti verticali come abbaini e camini devono essere realizzati in forma ermetica.
  • Nell'area di sovrapposizione, tutti i giunti longitudinali e incrociati vengono saldati insieme in modo omogeneo per una larghezza di 4 cm mediante un phon ad aria calda o il fondente espansivo CREATON QSM.
  • La controlistellatura deve sempre essere supportata dai nastri di tenuta chiodi NDS; qui l'incollaggio è effettuato sulla pista e non sulla controlistellatura! Un incollaggio dei nastri di tenuta chiodi sulla controlistellatura non impedisce all'acqua piovana eventualmente infiltratasi di essere deviata lateralmente alla controlistellatura (il mastice chiodi CREATON NDM non è adatto in questo caso).
  •  Saldabile da ambo i lati, per cui è possibile usare anche residui piccoli di materiale o ritagli per collegare dettagli, come ad es. angoli di camini o abbaini/velux.
  • In corrispondenza del canale di gronda o grondaia per la pioggia, le membrane devono essere fatte passare su una lamiera ad aggancio per scolo o di una lamiera ad aggancio per grondaia ed incollate a tale lamiera (adesivo speciale CREATON SKL). Le membrane devono essere posate almeno 10cm dall'estremità della controlistellatura per soddisfare la necessaria resistenza ai raggi UV. La lamiera di gronda deve essere conseguentemente lunga.
  • Non devono essere presenti aperture d'aerazione

Dati tecnici 

Resistenza termica:da -40 °C fino a +120 °C
Resistenza UV:16 settimane
Durata di esposizione all'aperto:12 settimane
Dilatazione (in seguito a invecchiamento artificiale) EN 12311-1:Longitudinalmente: 50% Trasversalmente: 65%
Resistenza contro fenditure (chiodi), EN 12310-1:Longitudinalmente: 310 N Trasversalmente: 280 N
Resistenza contro infiltrazioni d’aria:-
Comportamento alla combustione EN 13501-1 EN 11925-2:Classe E
Resistenza contro il passaggio d'acqua (in seguito ad invecchiamento artificiale) EN 1928:W1
Classificazione ZVDH membrane sottocopertura:UDB-A
Classificazione ZVDH membrane sottointelaiatura:USB-A
Lunghezza:25 m
Larghezza:1,5 m
m² per rotolo:37,5 m²
Rotoli per pallet:20 rulli
Peso:360 g/m²
Certificazione:CE
Colonna d’acqua EN 20811:> 3000 mm
Valore sd EN 12572:0,2 m
Resistenza alla trazione EN 12311-1Longitudinalmente: 420N/50mm Trasversalmente: 490N/50mm
Resistenza alla trazione (in seguito a invecchiamento artificiale) EN 12311-1Longitudinalmente: 400N/50mm Trasversalmente: 470N/50mm 
Dilatazione EN 1231 1-1Longitudinalmente: 50 % Trasversalmente: 65 %

 

 

Possibilità di utilizzo delle membrane per tetto CREATON
 

Tensostruttura:sì 
Sottocopertura:sì 
Sottotetto a prova di pioggia:sì 
Sottotetto impermeabile:sì 
Guaina per facciate:no

 

 

Raccomandazione

Al fine di garantire il funzionamento durevole di CREATON QUATTRO longlife extra, raccomandiamo di usare esclusivamente gli accessori CREATON adatti:

  • Adesivo speciale CREATON SKL (solo per giunzioni)
  • Nastro di tenuta chiodi CREATON NDS
  • Fondente espansivo CREATON QSM
  • Flacone a pennello CREATON
  • Phon ad aria calda CREATON
  • Angolare esterno CREATON QUATTRO
  • Strisce autoadesive su un lato per controlistellatura KKS
  • Adattatore collegamento sottotetto CREATON

 

7° Dach von CREATON

Wasserdichtes Unterdach mit der Unterdachbahn QUATTRO longlife extra von 7° - 9° DN  
Alle Dächer mit einer Dachneigung von 7° - 9° benötigen eine Einzelfreigabe durch die CREATON Anwendungstechnik. 

 

Kombinierbar mit: 

  • Aufdach-, Solarthermie- bzw. Photovoltaikanlagen in Kombination mit dem System-Solarhalter-Set oder dem Aluminium-Grundelement + Solarhalter
  • Mit Firstanschlusslüfterziegel FALZ und dem Fristfix-System
  • Schneefangsysteme (CREATON Aluminium-Grundelement mit den 3 verschiedenen
  • Schneefangvarianten - Schneefanggitter, Rundholz- und Gebirgsschneefang, Schneenasen)
  • Steigtrittsysteme (CREATON Aluminium-Grundelement mit Einzeltritt, Kurz- und Langrost, Endloslaufrost, Dachleiter)
  • Kehl- und Gratklammer für den Grat am Walm
  • max. 2 keramische Durchdringungen (Signum, Antenne, Therme und Solar)

 

Nicht kombinierbar mit: 

  • Dachintegrierten Solarthermie- bzw. Photovoltaikanlagen
  • Ausstiegsfenster bzw. Wohnraumfenster
  • Kamine bzw. Schornsteine
  • Durchdringungen
  • Kehlen
  • Sicherheitsdachhaken

 

Dachlattenquerschnitte: 

  • Traglatten: min. 30 x 50 mm
  • Konterlattung: min. 40 x 60 mm

 

Einsatzbereiche schneereiche Gebiete: 

  • Schneelastzone 2: max. 700 m Höhe
  • Schneelastzone 2a: max. 600 m Höhe
  • Schneelastzone 3: max. 500 m Höhe 
     
7 Grad Dach CREATON
Technischer Beratungsservice

Technischer Beratungsservice

Für spezielle technische Fach- und Detailfragen finden Sie Hilfe bei unseren praxisorientierten Experten. 
 

Downloads